Piombinidemocratici's Blog


CONTIAMOCI
luglio 2, 2009, 12:06 pm
Filed under: Uncategorized

Pippo Civati: “Circoli e territorio per rompere il blocco”

da l’Unità 4 luglio 2009


CONTIAMOCI:
proprio per allargare la base congressuale, per ingrandire il Pd, per rilanciarlo tra le persone.

Contiamoci!

11 luglio: campagna di iscrizione al PD

Che siano militanti o simpatizzanti, da questo punto di vista, poco importa (anche perché speriamo che molti simpatizzanti diventino militanti e più partecipi, nelle forme che riterranno più opportune): noi ci rivolgiamo a tutti, al partito e ai suoi elettori, non facciamo distinzioni tra Congresso e Primarie come fanno tutti gli altri.

L’’11 luglio invitiamo tutti ad iscriversi al Partito Democratico.

INFO
Inviateci  informazioni  sul posizionamento dei circoli o banchetti, spedite una mail con le informazioni  a : piombinidemocratici@gmail.com

Annunci


Rassegna stampa
giugno 30, 2009, 1:28 pm
Filed under: Uncategorized

Rassegna stampa evento Lingotto:

L’ombra del terzo uomo, La repubblica 28 giugno
http://www.partitodemocratico.it/allegatidef/maltese82674.pdf
Lingotto2, i  “piombini” provano a riprendersi il Pd – L’Unità 27 giugno
http://www.unita.it/news/politica/85927/lingotto_i_giovani_piombini_provano_a_riprendersi_il_pd_chiamparino_io_candidato_valuter_e_poi_decider

pd: Civati, siamo quelli che nessuno stava aspettando . repubblica.it  27 giugno
http://www.repubblica.it/ultimora/24ore/PD-CIVATI-SIAMO-QUELLI-CHE-NESSUNO-STAVA-ASPETTANDO/news-dettaglio/3686139

Intervista a Pippo Civati 29 giugno 2009

Pd/ Civati ad Affaritaliani.it: Veltroni pericoloso, ferraglie dietro Franceschini e Bersani. La soluzione è Chiamparino..
http://www.affaritaliani.it/politica/pd-partito-democratico-bersani-franceschini-civati-chiamparino290609.html



Il domani (in ogni senso)
giugno 26, 2009, 7:59 am
Filed under: Uncategorized

Messaggio – a reti unificate – dei Piombini democratici: 

«Dopo settimane di attese e discussioni, dopo oltre 700 email e 80 contributi ricevuti, ci saremo da oltre 40 province italiane. Ci ritroviamo sabato 27 giugno, a Torino, Due anni dopo una delle più grandi promesse tradite della politica italiana degli ultimi tempi: il discorso del Lingotto. Un discorso pieno di promesse che non sono state mantenute, di intenzioni non corroborate dai fatti, di impegni non esauditi, di speranze destinate a finire in un cassetto. Lo abbiamo detto e scritto e più volte: non siamo una corrente, non ci interessa cercare la posizione più conveniente in vista del congresso. Noi siamo il Partito Democratico, e non vogliamo andare al congresso di questo partito per scegliere se consegnarlo a un leader della Margherita o a un leader dei Ds. Ci vediamo a Torino per lanciare un progetto: non il nostro progetto, ma quello del Partito Democratico, vero ospite d’onore. Un grande e moderno progetto di cambiamento e ricostruzione del centrosinistra italiano, della politica italiana, e dell’Italia. Negli ultimi tempi ci siamo visti, ci siamo letti, ci siamo scritti più volte. Sappiamo cos’abbiamo in comune: vogliamo un partito che sia veramente democratico, che sia laico e autonomo dalle chiese e dai gruppi di pressione, che sia moderno e all’altezza delle sfide che ci sono davanti, che sia di sinistra. Ci vediamo domani a Torino per mettere insieme le nostre idee, per confrontarci e costruire insieme il nostro progetto. I lavori saranno aperti da un saluto del sindaco di Torino, Sergio Chiamparino. Durante la mattinata, poi, ci concentreremo sul congresso che ci aspetta, sulla forma partito e il ruolo degli iscritti e dei circoli, sulle possibili modifiche da apportare allo statuto. Nel pomeriggio, invece, discuteremo di idee e proposte concrete per economia, diritti civili, comunicazione. Insomma: quale partito, quale congresso, quale paese intendiamo costruire. Il treno del cambiamento passa da lì, il 27 giugno. Dove noi tutti saremo. A domani dunque».



È il momento.
giugno 11, 2009, 8:18 am
Filed under: Uncategorized

È il momento. 
Quale congresso, quale partito: il Pd, si discute.
Assemblea pubblica e democratica, Lingotto, Torino, 27 giugno 2009

Siamo il Partito Democratico. Siamo un grande e moderno progetto di cambiamento e ricostruzione del centrosinistra italiano, della politica italiana, e dell’Italia. Siamo un partito che nasce e cresce intorno a idee e valori condivisi, e che ha come primo obiettivo l’estensione di questa condivisione. Non modificando queste idee e questi valori, non contaminandoli con compromessi e contraddizioni: ma declinandoli in un progetto collettivo di progresso e di visione del presente e del futuro. E costruendo un consenso su questa visione. Siamo il Partito Democratico, non siamo due partiti che si sono alleati. Non siamo la convivenza di obiettivi e interessi diversi, da far convivere e di cui fare commercio politico. Non vogliamo che questo progetto sia ostaggio di meccanismi e fallimenti i cui risultati hanno portato il centrosinistra italiano ai peggiori risultati degli ultimi vent’anni. Crediamo che contesti nuovi chiedano scelte nuove, crediamo nell’assunzione di responsabilità di chi viene sconfitto, e nell’assunzione di responsabilità di chi vuole superare le sconfitte. Noi vogliamo superarle, vogliamo cambiare l’Italia in meglio, e governarla. Siamo, siete, siamo assieme l’alternativa alla spartizione tra vecchie correnti del più ambizioso progetto politico nella storia dell’Italia repubblicana. Sappiamo di essere in tanti, finora troppo trascurati e impotenti. Non andremo al congresso di questo partito per scegliere se consegnarlo a un leader della Margherita o a un leader dei DS. Ci andremo per darlo al leader del Partito Democratico e alle persone del Partito Democratico.



Dal basso. Verso l’alto.
maggio 31, 2009, 7:51 am
Filed under: Uncategorized

Cari Democratici,

ci troviamo al Lingotto, sabato 27 giugno 2009, dalle 10 alle 17, per parlare del nostro partito e del Congresso che ci attende. Vorremmo che fosse un momento rivoluzionario per la politica italiana perché fondativo del nostro Partito. E vorremmo che questo Congresso nascesse con il contributo di tutti coloro che hanno a cuore la causa democratica. Per questo motivo, vi chiediamo di farci pervenire, entro il 20 giugno, un vostro contributo, dedicato al Congresso, innanzitutto, alle modalità e alle forme di partecipazione che vorreste fossero messe in campo, agli strumenti politici e organizzativi che vorreste fossero adottati, alle eventuali modifiche e integrazioni statutarie o regolamentari che vi piacerebbe fossero introdotte, per estendere e qualificare al meglio le decisioni che nel corso del percorso congressuale saranno assunte. Un breve scritto, che raccoglieremo insieme agli altri che ci perverranno, che sarà presentato nel corso dell’assemblea e consegnato al segretario e ai membri della direzione nazionale del Pd. Il tema della nostra assemblea, pubblica e democratica, convocata “dal basso”, è proprio questo: «Quale Congresso, quale Partito». Siamo certi che avete tante idee, proposte e suggestioni da condividere con noi e con i Democratici di tutto il Paese. Vi aspettiamo.
i Piombini democratici

L’email di riferimento per inviare contributi e per chiedere informazioni è: piombinidemocratici@gmail.com.



Le nostre proposte
maggio 31, 2009, 7:45 am
Filed under: Uncategorized

Il documento elaborato a Piombino.